Il bilancio delle ore – Pro Loco di Calavino 2013

Luogo e data

Manifestazione

Attività

Numero volontari

Giorni

Media ore lavoro

 Media ore Totali

6 Gennaio 2013

Presepe Vivente

Animazione territorio

10

1

8

80

Dal 7 Gennaio al 15 Gennaio 2013

Sistemazione Località Mas – disallestimento

10

9

4

360

27 Marzo 2013

Divinosiola 2013

Animazione territorio

15

1

2

30

15-16 Giugno 2013

Locus Locorum

Promozione territorio

8

2

8

128

19-20-21 Luglio 2013

Feste Madruzziane

Animazione territorio

10

3

8

240

22 Luglio – 26 Luglio 2013

Sistemazione paese Post Feste Madruzziane

4

4

4

64

11 Agosto 2013

Mesteri de na Volta, Spormaggiore

Promozione territorio

4

1

8

32

31 Agosto – 1 Settembre 2013

Cioci, Stele, Stece e Bosie – Tuenno

Promozione territorio

4

2

6

48

1 Settembre 2013

Arco com’era, Arco

Promozione territorio

4

1

4

16

5-6 Ottobre 2013

Ganzega d’Autunno, Mori

Promozione territorio

5

2

6

60

28 Novembre 2013

Scuola primaria di Vezzano

Didattica

4

1

2

8

12 Dicembre 2013

Scuola primaria di Calavino

Didattica

4

1

2

8

26 Dicembre 2013

Presepe Vivente

Animazione territorio

10

5

8

400

92

33

70

1474

Prima di pubblicare il nostro bilancio di esercizio 2013, mi premeva pubblicare un altro tipo di bilancio, il bilancio delle ore, fatto per la prima volta quest’anno, per rendere conto al Paese di Calavino, l’impegno profuso dall’associazione Pro Loco. Lo facciamo perché troppo spesso siamo stati accusati di essere “di parte”, di essere stati critici in alcuni frangenti solo perché “parziali” e questo, sinceramente, da presidente di questa associazione, non lo posso tollerare.

Come potrebbe essere di parte un’associazione che per la promozione e la valorizzazione del suo paese si è spesa per 13 iniziative, 4 delle quali in territori dislocati fuori dalla Valle dei Laghi? Come potrebbe essere di parte un’associazione che ha sviluppato complessivamente 1474 ore di lavoro (calcolate per difetto, lasciando perdere iniziative minori quali abbellimento del paese, prestito attrezzatura, presenza in altre manifestazioni di altre associazioni ecc..). Come potrebbe essere di parte il lavoro dei 7-10 volontari, in media che, con determinazione, senza alcuna logica di appartenenza a minori o maggiori, dispone di tutto questo tempo per il proprio paese? Per non parlare dei riconoscimenti pubblici che sistematicamente ci vengono negati: il lavoro lo fa un fantomatico gruppo storico? …il gruppo storico di calavino organizza le feste madruzziane?? Boh…..

Nonostante tutto noi, nel 2013 ci siamo stati e ve ne stiamo dando ampia dimostrazione, e ci saremo nel 2014 (ringraziando sempre chi ci sostiene), distanti da qualsiasi logica politica, per il nostro grande senso di appartenenza al paese di Calavino, con tutto il nostro entusiasmo e la nostra voglia di fare, perché questo ci interessa, niente di più.

Enrico Faes, presidente della Pro Loco di Calavino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in NEWS e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.