CALAVINTAGE 2028: il programma definitivo

CALAVINTGE 2018

Nonostante Calavintage sia solo alla sua terza edizione, si sta affermando sempre più come Festival di riferimento per le band che gravitano nelle subculture musicali, soprattutto degli anni 50 e 60.

La scelta dei gruppi non è casuale ma ben pensata per un pubblico disomogeneo con varie culture musicali, dando rilievo sia a gruppi locali che nazionali. La novità di quest’anno sarà la presenza fortemente voluta del gruppo dell’americano Rob Ryan. Calavintage però non è soltanto musica, anzi. Il pretesto musicale serve da volano per sviluppare una iniziativa di animazione territoriale tipica delle pro loco trentine.

Saranno, infatti, valorizzati i piatti della tradizione locale con prodotti esclusivamente a Km0 o di marchio qualità trentino. Saranno valorizzate le attività di altre realtà associative di paese con le quali l’intero programma è stato condiviso e realizzato. Di seguito il programma, quasi definitivo, della quattro giorni di Calavintage.

 GIOVEDI 12 luglio

ore 19.00 apertura festa con la posa della prima pietra del forno di comunità ed inaugurazione targa donatori

ore 19.00 apertura stand enogastronomici (pizza, hamburger, servizio bar) con la presenza live della FANFARA TIGRE

ore 21.00 Rebel Roots in Concerto
I Rebel Rootz sono una band d’ispirazione reggae, il loro sound nasce dall’incontro di personalità diverse, motivo alla base della contaminazione sonora che li contraddistingue. Il grande impatto musicale e la naturale capacità di coinvolgere il pubblico, rendono questa band unica, energica e solare. Negli ultimi anni hanno cavalcato numerosi palchi in tutta Italia.

Dopo il progetto “Sotterraneo”, che descrive il viaggio personale e introspettivo dei Rebel Rootz attraverso le loro personali esperienze di vita, sensazioni e pensieri relativi a diversi argomenti (come la fede religiosa, l’amore, l’amicizia, la guerra e le contraddizioni di questa società), esce nel 2018 il nuovo album “IMPRONTE”, presentato durante un incredibile Release Party al palasport di Trento, insieme a diversi ospiti della scena regionale e non solo: Bunna from Africa Unite, Virtus, Anansi, Drimer e Ares Adami.

VENERDI 13 luglio

ore 17:30 laboratorio del Pane (informazioni a Cell. 3335360188 o mail: info@ecomuseovalledeilaghi.it) a cura di Ecomuseo della Valle dei Laghi e gruppo storico di Calavino

ore 18:00 apertura stand enogstronomici (pizza, hamburger, servizio bar)
ore 18: 30 apertitivo vinilico con Marcello Orlandi Dj, only 45 rpm

ore 20:00 Fat Tones in concerto
Il gruppo s’ispira alla “Surf Music” abbinata a sonorità esotiche per un mix unico ed esplosivo, che porteranno il pubblico indietro nel tempo sulle calde spiagge della California meridionale degli anni 60.

Ore 21:30: The Rob Ryan Roadshow
Lo show che l’americano Rob Ryan porta sul palco da dieci anni a questa parte è pura dinamite; un concentrato esplosivo di rock’n’roll, rockin’ blues, rockabilly, country e honky-tonk, la roots music americana più diretta e riletta magistralmente da un uomo perennemente on the road, capace di far esplodere qualsiasi platea, che si trovi sul palco di un club o su quello di un grande festival, come il Summer Jamboree o il Montreaux Jazz Festival.

SABATO 14 luglio

ore 14.30 – 16.30 SULLE TRACCE DEI PASTORI, LE PIETRE RACCONTANO visita realizzata in collaborazione con Ecomuseo Valle dei Laghi ritrovo a partenza Calavino, piazza della Chiesa.

ore 17.00 apertura spazio divertimento per bambini (la giacomella, artbus e antichi mestieri)
ore 17:30 ore 17:30 laboratorio del Legno (informazioni a Cell. 3335360188 o mail: info@ecomuseovalledeilaghi.it) a cura di Ecomuseo della Valle dei Laghi e gruppo storico di Calavino

ore 18:00 apertura stand enogstronomici (cucina tipica trentina, servizio bar)
ore 18: 30 apertitivo vinilico con Parish Dj, only 45 rpm

ore 20:00 The Groovy souls in concerto
Gruppo vicentino attivo da diversi anni, porteranno sul palco un repertorio nel quale la provenienza jazzistica della sezione ritmica si mescola con la voce piu prettamente soul della cantante.
Il risultato sarà un alternarsi di atmosfere sixieties e seventies in un crogiulo di funk, boogaloo e rhythm and blues.

Ore 21:00 New colour in concerto
Questi ragazzi bolognesi hanno costruito un repertorio originale ma immediato e lo portano sui palchi di tutta Italia da anni, riuscendo ad emozionare e far ballare  il pubblico più eterogeneo.

DOMENICA 15 luglio

ore 12.00 PRANZO DI COMUNITA’ PRESSO LA CASSA DELLA MUSICA: prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei 120 posti

ore 17.00 GLI ANTICHI MULINI DI CALAVINO, visita realizzata in collaborazione con Ecomuseo Valle dei Laghi ritrovo e partenza: Piazzetta delle Regole Calavino

ore 17.00 apertura spazio divertimento per bambini (la giacomella e antichi mestieri)
ore 17:30 ore 17:30 laboratorio del Baco da seta (informazioni a Cell. 3335360188 o mail: info@ecomuseovalledeilaghi.it) a cura di Ecomuseo della Valle dei Laghi e gruppo storico di Calavino

ore 18:00 apertura stand enogstronomici (cucina tipica trentina, servizio bar)
ore 18:00 swing fitness, lezione gratuita, con Swing Dance Trento

ore 20.00 Gli ammutinati in concerto
nato dal progetto di musicisti e amici di lunga data che si uniscono per abbordare nel mare del beat italiano degli anni 60, proporrà cover di gruppi come i Camaleonti, I Corvi, I Delfini, i Dik Dik, I Giganti, Le Orme, i Quelli, e di solisti come Riki Maiocchi, Gian Pieretti, Rita Pavone, Patty Pravo, Caterina Caselli e tanti altri.

ore 22.00 commedia “INTERMEZZO MADRUZZIANO” a cura della Filodrammatica san Genesio

Annunci
Pubblicato in NOTIZIE

Programma completo e menù #tuttifuori 2018 di Pergine!

Pubblicato in NOTIZIE

La grande festa delle pro loco trentine con Irene Grandi

E’ tutto pronto per la grande festa delle pro loco trentine, #tutti fuori, che andrà in scena sabato 26 e domenica 27 maggio al Parco Tre Castagni di Pergine.
Animazione, enogastronomia, tanto divertimento ma soprattutto tante pro loco trentine che porteranno molto entusiasmo e colore sul parco alle pendici del Castello di Pergine.

Per l’occasione è stato organizzato un concerto straordinario: Irene Grandi sarà l’ospite d’onore della serata ed il suo concerto sarà aperto dalla giovane star trentina Caterina Cropelli.
Evento da non perdere, in cui sarà presente anche la nostra pro loco.

Vi aspettiamo numerosi!!!!

Pubblicato in NOTIZIE

Comunicato stampa

Calavino – Il carnevale di Calavino, andato in scena ieri, domenica 4 febbraio 2018 e che ha visto la presenta di oltre un migliaio di persone, ha anche visto concludersi alla grande la raccolta Fondi per la realizzazione del Forno di Comunità. Il progetto, nato da un percorso laboratoriale promosso da Fondazione Caritro e che ha visto partecipare tre giovani volontari della Pro loco (Marzo Pizzedaz, Riccado Lunelli e Gianclaudio Santoni), ha riscosso un grande successo e nell’arco dei sessanta giorni di raccolta fondi on-line, si è riusciti a raccogliere la cifra stabilita anzi, si è andati un pochino oltre: 4.150 euro complessivi, un grande traguardo.
La pro loco di Calavino, dunque, potrà ora contare su un altro cospicuo contributo, di altri 4.000 euro, assicurato dalla Fondazione Caritro, promotrice appunto del progetto “Vetrina delle Idee” e prima sostenitrice di questa iniziativa attivata a favore di giovani desiderosi di sviluppare idee culturali e sociali innovative.
Ora i volontari della Pro loco si cimenteranno con la costruzione vera e propria del forno che, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale di Madruzzo, dovrebbe avviarsi a brevissimo, di modo che il forno possa essere attivo e funzionante per le attività già previste per l’estate 2018. Preme ricordare, infatti, come il progetto abbia già portato a delle ipotesi di iniziative promosse dall’Ecomuseo della Valle dei Laghi, dall’associazione La Giacomella e come rientri nel complesso organizzativo degli eventi pensati dalla stessa Pro loco di Calavino.

“Siamo davvero felici” commenta il presidente della Pro loco Enrico Faes “sicuramente per la raccolta fondi andata a buon fine, per l’impegno profuso dai giovani volontari ma soprattutto perché, con questo progetto, abbiamo raccolto la volontà diffusa nella comunità di Calavino di abbracciare un progetto inclusivo che speriamo possa far raccogliere tante persone in momenti di aggregazione e di socializzazione. Vorrei ringraziare davvero di cuore tutte le persone che hanno creduto nel progetto (sia privati cittadini che anche aziende) ed in modo particolare coloro che, dietro le quinte, hanno contribuito al successo dell’iniziativa”.
Gli aggiornamenti sullo stato dei lavori saranno pubblicati sul sito della pro loco http://www.prolococalavino.it.

Pubblicato in NOTIZIE